Come Gestire Le Partizioni Del Disco Di Windows In Modo Semplice

0
26

Gli strumenti di partizionamento integrati in Windows si sono evoluti lentamente negli ultimi 25 anni. Windows Vista ha aggiunto un’interfaccia grafica per la creazione e l’eliminazione delle partizioni durante l’installazione. Da allora, questa parte importante delle utilità di Windows è rimasta praticamente invariata da allora.

Marco mi ha detto di preparare il catalogo nuovo, ma con gli strumenti che ho a disposizione non riesco a farlo, per cui te lo chiedo a te. Allora per quanto riguarda gli addolcitori rimane tutto uguale al catalogo di ora. Altri prodotti marco vorrebbe farli in singolo e non tutti insieme come ora: tipo a pagina 20 del catalogo i filtri a polifosfato marco vorrebbe che ad ogni filtro ci fosse la sua descrizione e la sua tabellina con le caratteristiche, il filtro in ottone lo puoi togliere. Per i defangatori uguale tutti singoli e ci saranno anche dei nuovi da inserire così come per i dosatori a folifosfato. Le foto ancora me le deve mandare Marco. Stessa cosa vale per le macchinette dell'acqua, Marco Vorrebbe che fosse inserite in modo separato, cioè la style sopra e la advance sotto con descrizione e tabellina accanto. Il resto poi si può lasciare com'è. Se giustamente hai dubbi appena puoi chiamami e te lo dico a voce che è meglio di sicuro.

Gli strumenti di gestione del disco disponibili dal desktop all’interno di Microsoft Management Console sono altrettanto limitati. Opzioni più potenti sono disponibili dalla riga di comando. Ma ormai siamo nel 2021, e non tutti hanno le conoscenze e la pazienza di impostare e personalizzare in modo troppo complesso alcuni aspetti importanti del loro PC.

EaseUS fornisce un’esperienza di partizione semplice per gli utenti Windows

Negli ultimi anni ho fatto affidamento su una solida soluzione di terze parti chiamata EaseUS Partition Manager. L’edizione Home gratuita è molto valida per la sua facilità d’uso e l’accogliente interfaccia utente; è una delle principali utilità che aggiungo al mio arsenale di app, ogni volta che installo Windows.

Se hai bisogno di molto di più, oltre alle caratteristiche di base, EaseUS offre una Professional Edition, che include tutte le funzionalità standard disponibili nell’edizione home gratuita, come per esempio la possibilità di ridimensionare, eliminare, unire partizioni e convertire i formati delle partizioni.

Cosa c’è di nuovo in EaseUS Partition Manager 15?

  • Converti il disco di sistema GPT in MBR in modo sicuro.
  • Supporta il file system ReFS.
  • Supporta lo spazio di archiviazione di Windows.
  • Gestisci la partizione Bitlocker.
  • Gli strumenti di pulizia e ottimizzazione mantengono il tuo computer ad alte prestazioni.
  • Crea un supporto di avvio di emergenza basato sul kernel di Windows 10 di tipo WinPE in modo più efficiente.
  • Funzioni di uso comune molto facili da trovare.
  • Migrazione e clonazione di sistemi.

La versione 15, utilizzata per questo articolo, migliora la creazione di WinPE, l’ottimizzazione delle prestazioni, la clonazione più semplice e gli strumenti di migrazione. L’ultima versione include il supporto per Windows 10, ma funziona anche su versioni precedenti come Windows 7 e persino Windows XP. I requisiti di sistema sono minimi; Partition Manager Professional può essere eseguito su un vecchio processore da 500 MHz con un minimo di 512 MB di RAM.

Per un confronto di tutte le funzionalità disponibili in ciascuna edizione di EaseUS Partition Manager, fare clic sulla seguente immagine per i dettagli:

Come Gestire Le Partizioni Del Disco Di Windows In Modo Semplice

L’interfaccia di EaseUS Partition Manager è ricca di funzionalità. Gli utenti non devono preoccuparsi, gli strumenti e le funzioni sono organizzati in modo logico. L’interfaccia principale mostra tutte le partizioni disponibili nel sistema, mentre un riquadro attività sulla sinistra elenca l’accesso rapido alle operazioni comuni che gli utenti possono eseguire, come l’imaging dell’SSD e del disco rigido, il ridimensionamento delle partizioni e la conversione. EaseUS Partition Manager include anche strumenti diagnostici come defragger, analisi del disco e la visualizzazione delle proprietà.




Se il tuo computer ha una configurazione della partizione complicata, EaseUS può aiutarti a gestirla. Una delle ultime tendenze tra i produttori di PC OEM è inserire partizioni non necessarie. A causa di questa scelta, alcune di queste partizioni potrebbero risultare difficili da rimuovere, come per esempio i dischi dinamici.

A differenza di un volume primario, un disco dinamico include la possibilità di creare più partizioni. Il problema è quando si desidera eliminare una o più partizioni del disco; per fondersi con un’altra o impostare una configurazione di avvio doppia, ciò può influire sulla partizione di avvio primaria attiva. La conversione in un disco di base può spesso rendere il sistema inutilizzabile. EaseUS Partition Manager Professional elimina tale scenario problematico con pochi e semplici clic.

Un altro grattacapo in cui mi imbatto spesso è l’aumento e la riduzione delle partizioni. Qualche mese fa, volevo configurare una partizione sul mio Surface Pro 3, in modo da poter provare l’Anniversary Update di Windows 10. Il problema era che non potevo aumentare l’SSD sopra i 3 GB.

Ho provato in tutti i modi, come per esempio disattivare l’ibernazione e la crittografia del disco, ma nessuno di questi ha funzionato. Quindi ho provato EaseUS e sono stato in grado di creare con successo una partizione da 50 GB senza problemi o errori.

Altri scenari in cui EaseUS può essere utilizzato con successo includono la conversione di dischi GPT (GUID Partition Table) in MBR; questo è particolarmente utile per i sistemi che richiedono l’utilizzo di versioni precedenti a 32 bit di Windows. Poiché MBR è limitato a 4 partizioni logiche mentre GPT supporta fino a 128 partizioni logiche, EaseUS può essere utilizzato per convertire dischi più grandi in caso di necessità.

Ho anche trovato EaseUS utile per ridimensionare le partizioni di riserva del sistema. Gli utenti che tentano di eseguire l’aggiornamento a Windows 10 potrebbero riscontrare qualche errore. L’errore si verifica durante l’installazione di Windows perché la partizione di ripristino richiede molto di più della partizione di default da 100 MB utilizzata da Windows per archiviare i file di ripristino. Ho lanciato EaseUS, creato una partizione non distruttiva a sinistra dell’unità di avvio, con altri 300 MB, quindi ho esteso la partizione di ripristino per utilizzare lo spazio extra. L’installazione di Windows 10 è continuata senza intoppi.

Conclusione

Tutte queste funzioni possono essere eseguite in Windows dalla riga di comando; ma se non sei un utente così esperto da usare tranquillamente gli operatori da riga di comando e nel capire come funziona diskpart, potresti avere qualche problema.

L’interfaccia utente di EaseUS è semplice e ben strutturata; funziona come pensa la tua mente. L’estensione della partizione di ripristino è un eccellente esempio di ciò, apparentemente volevo una partizione davanti all’unità di sistema per allocare più spazio all’unità di riserva. Se vuoi non vuoi correre rischi nel gestire le tue partizioni, o evitare di capire come funziona il partizionamento da riga di comando o con diskpart, Partition Manager Professional è la migliore utility da installare.

EaseUS Partition Manager Professional costa quasi 40 dollari. L’intera applicazione occupa solo 30 MB, ma noi ti consigliamo di scaricare la versione gratuita e vedere se necessiti delle funzioni più specifche che offre questo strumento.

Puoi scaricare la versione gratuita di EaseUS Partition Manager cliccando qui.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.