15 Trucchi Per Chrome e Firefox Che Dovresti Conoscere

0
116

Per navigare su internet si ha bisogno di un browser, e tra quelli più utilizzati ci sono Chrome e Firefox. Ma pochi sanno come sfruttarli al massimo e navigare con la massima libertà.

Se li analizziamo meglo esistono un sacco di trucchi nascosti (e alcuni non così segreti) che ti permettaranno di ottimizzare il tuo browser preferito e renderlo più veloce, più snello, più efficiente.

15 Trucchi Per Chrome e Firefox Che Dovresti Conoscere

Non conosci quali sono questi trucchi? Nessun problema in questo articolo andremo a svelare quale sono queste 15 funzionalità che non sono molto conosciute nel 2020, sia per Chrome che per Firefox

Chrome

Tutti adorano il browser di Big G per la sua interfaccia utente minimale, l’integrazione con i servizi di Google e una pletora di funzionalità. Certo, non è privo di difetti, ma Chrome rimane senza dubbio il miglior browser in circolazione. Qui menzioniamo solo quei trucchi a cui puoi accedere senza modificare il core del browser.

1. Aprire schede specifiche all’avvio di Chrome

Quando avvii Google Chrome, si apre una home page bianca con una semplice barra di ricerca di Google e una raccolta delle pagine che hai visitato di più. Puoi modificare questo comportamento se lo desideri. Puoi anche scegliere di avviare una singola scheda o più schede.

È utile in quanto hai dei siti web in cui trascorri la maggior parte del tuo tempo, magari per lavoro o svago.

  • Per configurarlo, fai clic sul menu a tre punti in alto a destra e vai su Impostazioni.
  • Qui, fai clic sull’opzione “All’avvio” e seleziona “Apri una pagina specifica o un insieme di pagine”.
  • Un modo semplice per aggiungere tutte le pagine che si desidera aprire all’avvio consiste nel tenerle aperte in schede e quindi fare clic sull’opzione “Usa pagine correnti”. Selezionerà automaticamente tutte le pagine aperte.
  • Se desideri aggiungere le pagine una alla volta, puoi fare clic sull’opzione “Aggiungi una nuova pagina” e inserire il collegamento al sito Web nella finestra pop-up.
  • Una volta che tutto è impostato, Chrome aprirà le pagine web selezionate quando lo avvierai.

Nota: seleziona l’opzione “Continua da dove eri rimasto” se desideri aprire l’ultimo sito Web che era aperto su Chrome prima di uscire.




2. Creare una app Chrome

Molti dei nostri siti Web preferiti sono delle app. Se vuoi tenerle separate dalle normali sessioni di navigazione e desideri un collegamento rapido per accedervi, puoi convertirli in app Google Chrome. Puoi utilizzare questo trucco di Google Chrome su smartphone e desktop.

Per creare un app di Chrome sul desktop, avvia il sito Web, quindi vai al menu a 3 punti -> Altri strumenti -> Crea collegamento.

Ora, cambia il nome se lo desideri e fai clic sul pulsante “Crea”. Questo collegamento si comporterà come un’app desktop sul sistema. Puoi cercarlo e persino aggiungerlo al Dock (macOS) o alla barra delle applicazioni (Windows).

Sul tuo smartphone, avvia Chrome e apri il sito web. Ora tocca il menu a tre punti e seleziona l’opzione “Aggiungi alla schermata Home”. Si aprirà una finestra pop-up con il nome del collegamento. Puoi cambiarlo se vuoi. Tocca il pulsante “Aggiungi” per aggiungerlo alla schermata iniziale.

15 Trucchi Per Chrome e Firefox Che Dovresti Conoscere

3. Gestire la riproduzione audio e video

Una delle funzionalità più recenti aggiunte a Google Chrome è la possibilità di gestire la riproduzione di audio e video da qualsiasi luogo. In precedenza, dovevi aprire la scheda che riproduceva musica / video e quindi controllare la riproduzione da lì.

Ora, quando riproduci contenuti multimediali su Chrome, vedrai un’icona di playlist musicale proprio accanto all’icona del tuo profilo. Cliccandoci sopra si scopre un mini-player. È possibile utilizzare questo lettore per riprodurre / mettere in pausa, andare al video / traccia precedente e successivo e persino avanzare rapidamente o tornare indietro ai brani sul sito Web supportato.

15 Trucchi Per Chrome e Firefox Che Dovresti Conoscere

Nello screenshot sopra, ti ho mostrato come appare su YouTube, ma puoi usarlo praticamente su qualsiasi sito web. Anche se hai più siti Web che riproducono file multimediali, funzionerà.

Lo trovo utile per trovare le schede che riproducono i media. Questo è uno dei trucchi di Google Chrome più utili che posso insegnarti.

4. Cerca siti web in Omnibox

Uno dei trucchi che mi piacciono di pià di Google Chrome è la possibilità di cercare all’interno di siti Web senza creare ricerche personalizzate.

Ad esempio, per cercare un video su YouTube, non devo prima andare su youtube.com, attendere che venga caricato il sito e poi cercare il video. Posso semplicemente digitare YouTube (non è nemmeno necessario digitare l’intero nome, solo fino alla parte in cui diventa il primo collegamento suggerito) e premere il pulsante “Tab” sulla tastiera.

Ora, digito semplicemente la chiave di ricerca e premo Invio per eseguirla. Una cosa da notare è che questa funzione diventa disponibile dopo aver eseguito una ricerca manuale su quel determinato sito web. Ciò significa che una volta effettuata una ricerca manuale su YouTube o su qualsiasi sito Web supportato, questa funzionalità “Tab e ricerca” sarà disponibile per quel sito Web.

5. Cerca all’interno di una pagina sul cellulare

Ci sono momenti in cui desideriamo cercare termini specifici su una pagina durante la navigazione su Chrome. Sui desktop è semplice. Premi Ctrl + F (CMD + F su Mac) e si apre una casella di ricerca. Inserisci il testo e premi Invio e cerca quella stringa di testo nella pagina.

Se vuoi fare la stessa cosa sui dispositivi mobili, non è così ovvio. Beh, potrebbe non essere ovvio ma è facile. Quando sei su un sito web, premi il menu a tre punti, quindi tocca l’opzione “Trova nella pagina”.

Si aprirà una casella di ricerca. Digita la tua query e mostrerà tutte le istanze esistenti della query nella barra laterale contrassegnata da linee gialle. Tocca la linea per passare alla posizione sulla pagina. È un pratico trucco di Google Chrome che può aiutarti quando cerchi qualcosa su un lungo articolo su mobile.

6. Utilizza Chrome Task Manager

Proprio come il tuo desktop, Google Chrome è dotato di un task manager integrato. Puoi utilizzarlo per limitare l’utilizzo delle risorse del browser Chrome. Sappiamo tutti che Google Chrome è un divoratore di risorse. Ma a volte non è colpa sua.

Invece, è un sito web che stai visitando o un’estensione di Chrome che hai installato. Se il tuo browser Chrome consuma troppe risorse, ricordati di aprire il task manager per verificarlo. Per aprire il task manager, vai su Impostazioni -> Altri strumenti -> Task Manager.

Qui puoi vedere tutte le schede e le estensioni insieme al loro utilizzo delle risorse. Se trovi un colpevole, fai clic su di esso per selezionarlo e quindi fai clic sul pulsante “Termina processo” per terminarlo.

7. Trasmetti lo schermo

Google Chrome è dotato di una funzionalità di trasmissione integrata. Ti consente di trasmettere il tuo browser e persino l’intero desktop su dispositivi supportati come Chromecast o Andy Chromecast. Uso questa funzionalità per trasmettere lo schermo del mio laptop alla TV.

Per avviare la trasmissione, fai clic sul menu a tre punti e seleziona “Trasmetti”. Si aprirà una piccola finestra in cui è possibile selezionare la sorgente e il dispositivo di trasmissione. È abbastanza facile e richiede pochi secondi per la configurazione.

Devi solo ricordare che sia il tuo laptop che i dispositivi supportati da Chromecast dovrebbero essere sulla stessa rete.

8. Spostare più schede

Ci sono momenti in cui abbiamo un numero di schede aperte in Chrome sul nostro PC o Mac e per ridurre il disordine, decidiamo di spostare alcune schede particolari in una nuova finestra. Tuttavia, è probabile che tu lo stia facendo trascinando ciascuna scheda in una nuova finestra una per una, il che è un processo noiso. Per fortuna, puoi spostare facilmente più schede in Chrome.

Puoi farlo tramite il tasto Ctrl (CMD su Mac) o Maiusc. Tutto quello che devi fare è tenere premuto il tasto Ctrl e selezionare le schede che desideri spostare. Una volta terminato, trascina le schede dove vuoi. Puoi anche utilizzare il tasto Maiusc per selezionare un intervallo di schede in Chrome.

9. Aggiungi eventi di calendario da Omnibox

Omnibox di Chrome, nota anche come barra degli indirizzi, racchiude molte funzionalità. Puoi utilizzare Omnibox per eseguire calcoli, controllare il meteo, convertire unità, avviare il timer, cercare direttamente nei siti Web e altro ancora. Inoltre, puoi utilizzare Omnibox per attività più avanzate come l’invio di un’e-mail o il salvataggio di un evento nel calendario. Tuttavia, dovrai seguire alcuni passaggi prima di poter iniziare ad aggiungere eventi di Google Calendar dal calendario. Ecco come:

  1. Per prima cosa, vai alle impostazioni di Chrome e fai clic su “Gestisci motori di ricerca” nella sezione Motore di ricerca.
  2. Qui, scorri verso il basso e fai clic sul pulsante Aggiungi accanto ad “Altri motori di ricerca”.
  3. Nella prima casella, aggiungi un nome come “Evento di Google Calendar” e aggiungi una parola chiave che desideri utilizzare per attivare la funzione eventi nella omnibox. Puoi usare semplicemente “Calendar”. Una volta terminato, incolla questo collegamento “http://www.google.com/calendar/event?ctext=+%s+&action=TEMPLATE&pprop=HowCreated%3AQUICKADD” nella terza casella. Fare clic su “Aggiungi”.
  4. Quindi, digita “Calendario” nella Omnibox e premi Tab. Quindi, digita i dettagli dell’evento in linguaggio naturale e premi Invio.

La pagina di Google Calendar dovrebbe quindi aprirsi con tutti i tuoi dettagli. A questo punto premi “Salva” per salvare l’evento.

10. Aggiorna manualmente il riempimento automatico

Ecco un fantastico trucco di Chrome che forse non conosci e che ha a che fare con il riempimento automatico di Chrome. La funzione di riempimento automatico in Chrome è davvero eccezionale. Ti evita il fastidio di inserire gli indirizzi in modo completo tutte le volte. Tuttavia, cosa succede se hai un nuovo pc o hai eseguito una nuova installazione di Chrome? Non preoccuparti, Chrome ti consente di aggiornare manualmente i dati di Compilazione automatica.

Vai alle Impostazioni di Chrome e fai clic su “Riempimento automatico” nella barra laterale. Qui troverai tre opzioni; Password, opzioni di pagamento e indirizzi. Fare clic su quello che si desidera gestire manualmente.

Ad esempio, quando faccio clic sul pulsante “Aggiungi” nell’opzione indirizzi, ottengo un modulo per inserire l’indirizzo che desidero utilizzare come parte delle mie impostazioni di compilazione automatica.

11. Blocca le notifiche di Chrome

La funzione di notifica di Chrome è eccezionale. Tuttavia, può anche diventare fastidiosa, soprattutto se consenti a molti siti Web di inviarti notifiche. Inoltre, è importante notare che queste notifiche arrivano anche quando hai chiuso Chrome. Per fortuna, puoi bloccare le notifiche di Chrome.

Su un PC o Mac, vai su Impostazioni Chrome -> Privacy e sicurezza -> Impostazioni sito.

Ora puoi scegliere di “non consentire a nessun sito di mostrare le notifiche”. Per fare ciò, basta disattivare l’interruttore contrassegnato nell’immagine qui sotto. Se si desidera bloccare le notifiche da un determinato sito Web, è possibile fare clic sul “menu a tre punti” accanto al collegamento del sito Web e fare lo stesso.

Su un dispositivo Android, puoi andare su Impostazioni Chrome -> Impostazioni sito -> Notifiche, dove troverai i siti Web che ti mostrano le notifiche. È quindi possibile toccare un sito e nella sezione delle autorizzazioni, scegliere “Blocca”.

12. Cerca le tue e-mail direttamente da Omnibox

Omnibox di Chrome è piuttosto potente e può fare molte cose, tra cui ricerche generali su Google, semplici operazioni matematiche, ricerche all’interno di siti web specifici e altro ancora. Tuttavia, sapevi che puoi cercare direttamente le tue email utilizzando Chrome Omnibox? Bene, se non lo sapevi, questo punto ti tornerà utile. Dovrai prima configurarlo affinché funzioni. Per abilitare la ricerca delle email dalla Omnibox di Chrome, utilizzeremo la sua “funzione di ricerca personalizzata”.

Per prima cosa, vai alle impostazioni di Chrome e fai clic su “Gestisci motori di ricerca” nella sezione Cerca. Ora, fai clic sul pulsante “Aggiungi” e inserisci il nome (usa Gmail poiché stiamo creando una ricerca per Gmail) nel primo campo e il collegamento nel secondo campo. Nell’ultimo campo, dovrai aggiungere un URL di ricerca Gmail personalizzato che viene fornito di seguito.

https://mail.google.com/mail/ca/u/0/#search/%s

Ora, fai clic sul pulsante “Aggiungi” per aggiungere questa ricerca personalizzata. Ogni volta che desideri cercare un’e-mail, digita semplicemente il tuo collegamento personalizzato e premi la scheda o il pulsante spazio. Trasformerà la Omnibox in un campo di ricerca. Ora digita la query e premi invio per vedere i risultati della ricerca.

13. Visualizza due schede di Chrome contemporaneamente sul cellulare

La maggior parte di noi ha familiarità con la modalità schermo diviso sui nostri dispositivi Android che ci consente di utilizzare due app contemporaneamente. Tuttavia, non molti di noi sanno che possiamo persino utilizzare la modalità schermo diviso per visualizzare due schede di Chrome contemporaneamente.

Per fare ciò, avvia prima “Chrome” sul tuo telefono e poi apri un paio di schede. Ora vai in modalità schermo diviso come fai normalmente e seleziona Chrome. Ora tocca il menu a tre punti in alto a destra e quindi tocca “Sposta in un’altra finestra”.

Non appena lo fai, vedrai che Chrome ha aperto due schede in modalità schermo diviso che ti consente di navigare due siti Web contemporaneamente. Questa funzione può essere davvero utile quando si desidera effettuare un controllo incrociato delle informazioni da più siti Web.

14. Utilizzare il menu di scelta rapida nella scheda

Chrome è dotato di molte funzionalità nascoste che sono facilmente accessibili quando sai come accedervi. Prendi, ad esempio, il menu di scelta rapida a cui nessuno cerca mai di accedere nonostante sia presente. Quando fai clic con il pulsante destro del mouse su una scheda di Chrome, puoi accedere a molte funzioni.

Puoi anche usarlo per disattivare una scheda e gestire le schede. Se hai un sacco di schede aperte e desideri visualizzarne la maggior parte mantenendo alcune aperte, puoi farlo utilizzando il menu di scelta rapida. Fare clic con il pulsante destro del mouse sulla scheda che si desidera salvare e quindi selezionare l’opzione “Chiudi schede a destra”. Questo chiuderà tutte le schede che si trovano a destra della scheda corrente.

15. Riapri schede chiuse accidentalmente

L’anno scorso Google ha rimosso alcune opzioni dal menu della scheda di Chrome, tra cui “Riapri finestra chiusa”. Tuttavia, se chiudi accidentalmente una scheda, fai clic con il pulsante destro del mouse sulla barra dei menu (non sulla scheda stessa) e il menu offrirà l’opzione per riaprire una scheda chiusa. Puoi anche esaminare la cronologia del browser (icona a tre punti> Cronologia> Cronologia), dove risiedono i siti Web visitati di recente.

Firefox

Firefox è uno dei migliori browser open source sul mercato, è completamente gratuito e da qualche tempo è stato riaggiornato, ottimizzato e migliorato ed adesso è molto veloce, ricco di funzioni per chi lavora sul web e racchiude molte funzionalità riguardo alla privacy che lo rendono un ottimo competitor di Chrome.

Se usi questo browser ti consigliamo di usare questi 15 trucchi aggiornati al 2020 che non sono molto conosciuti.

1. Più spazio sullo schermo

Rendi piccole le tue icone. Vai su Visualizza – Barre degli strumenti – Personalizza e seleziona la casella “Usa icone piccole”.

2. Scorciatoie da tastiera.

Qui è dove diventi un vero Nerd. Ci vuole un po’ per impararli, ma una volta fatto, la tua navigazione sarà super veloce. Ecco alcuni dei più comuni (e i miei preferiti):

  • Barra spaziatrice (pagina giù)
  • Maiuscole-Barra spaziatrice (pagina su)
  • Ctrl + F (trova)
  • Alt-N (trova successivo)
  • Ctrl + D (pagina del segnalibro)
  • Ctrl + T (nuova scheda)
  • Ctrl + K (vai alla casella di ricerca)
  • Ctrl + L (vai alla barra degli indirizzi)
  • Ctrl + = (aumenta la dimensione del testo)
  • Ctrl + – (riduce la dimensione del testo)
  • Ctrl-W (chiudi scheda)
  • F5 (ricarica)
  • Alt-Home (vai alla home page)

3. Completamento automatico.

Questa è un’altra scorciatoia da tastiera, ma non è comunemente nota e molto utile. Vai alla barra degli indirizzi (Control-L) e digita il nome del sito senza “www” o “.com”. Diciamo “google”. Quindi premi Control-Invio, e riempirà automaticamente “www” e “.com” e ti porterà lì – come per magia! Per gli indirizzi .net, premi Maiuscole-Invio e per gli indirizzi .org, premi Ctrl-Maiuscole-Invio.

4. Navigazione nelle schede

Invece di usare il mouse per selezionare le diverse schede che hai aperto, usa la tastiera. Ecco le scorciatoie:

  • Ctrl + Tab (vai avanti tra le schede)
  • Ctrl + Maiusc + Tab (ruota alla scheda precedente)
  • Ctrl + 1-9 (scegli un numero per passare a una scheda specifica)

5. Scorciatoie del mouse.

Se utilizzi il mouse è più facile utilizzare una scorciatoia per questo dispositivo di input che tornare alla tastiera. Ecco quali sono:

  • Fai clic con il pulsante centrale del mouse su un collegamento (si apre in una nuova scheda)
  • Maiusc-scorri verso il basso (pagina precedente)
  • Shift-scroll up (pagina successiva)
  • Ctrl-scorri verso l’alto (diminuisci la dimensione del testo)
  • Ctrl-scorri verso il basso (aumenta la dimensione del testo)
  • Clic centrale su una scheda (chiude la scheda)

6. Elimina gli elementi dalla cronologia della barra degli indirizzi.

La capacità di Firefox di mostrare automaticamente gli URL che hai visitato durante la digitazione nel menu a discesa della cronologia della barra degli indirizzi è molto interessante. Ma a volte semplicemente non vuoi che quegli URL vengano visualizzati (meglio non idagare…). Vai alla barra degli indirizzi (Ctrl-L), inizia a digitare un indirizzo e verrà visualizzato il menu a discesa con gli URL delle pagine che hai visitato con quelle lettere al loro interno. Usa la freccia giù per andare a un indirizzo che desideri eliminare e premi il tasto Canc per farlo scomparire.

7. about: config.

Lo strumento del vero utente esperto, about.config, non è qualcosa con cui scherzare se non sai cosa stai modificando. Puoi accedere alla schermata di configurazione principale inserendo about: config nella barra degli indirizzi del browser.

8. Aggiungi una parola chiave per un segnalibro.

Vai ai tuoi segnalibri molto più velocemente fornendo loro parole chiave. Fai clic con il pulsante destro del mouse sul segnalibro e quindi seleziona Proprietà. Metti una breve parola nel campo della parola chiave, salvala e ora puoi digitare quella parola chiave nella barra degli indirizzi e andrà a quel segnalibro.

9. Velocizza Firefox.

Se disponi di una connessione a banda larga, puoi utilizzare il pipelining per velocizzare i caricamenti della pagina. Ciò consente a Firefox di caricare più elementi contemporaneamente su una pagina, invece di uno alla volta (per impostazione predefinita, è ottimizzato per le connessioni dialup). Ecco come:

  • Digita “about: config” nella barra degli indirizzi e premi Invio. Digita “network.http” nel campo del filtro e modifica le seguenti impostazioni (fai doppio clic su di esse per modificarle):
  • Imposta “network.http.pipelining” su “true”
  • Imposta “network.http.proxy.pipelining” su “true”
  • Impostare “network.http.pipelining.maxrequests” sul numero 30. Ciò consentirà di effettuare 30 richieste contemporaneamente.
  • Inoltre, fai clic con il pulsante destro del mouse in un punto qualsiasi e seleziona Nuovo-> Intero. Chiamalo “nglayout.initialpaint.delay” e imposta il suo valore su “0”. Questo valore è il tempo che il browser attende prima di agire sulle informazioni che riceve.

10. Limita l’utilizzo della RAM.

Se Firefox occupa troppa memoria sul tuo computer, puoi limitare la quantità di RAM che è consentita. Ancora una volta, vai su about: config, filtra “browser.cache” e seleziona “browser.cache.disk.capacity”. È impostato su 50000, ma puoi abbassarlo, a seconda di quanta memoria hai. Prova 15000 se hai tra 512 MB e 1 GB di RAM.

11. Riduci ulteriormente l’utilizzo della RAM quando Firefox è ridotto a icona.

Questa impostazione sposterà Firefox sul tuo disco rigido quando lo riduci a icona, occupando molta meno memoria. E non ci sono differenze evidenti di velocità quando ripristini Firefox, quindi vale sicuramente la pena provarlo. Di nuovo, vai su about: config, fai clic con il pulsante destro del mouse ovunque e seleziona New-> Boolean. Chiamalo “config.trim_on_minimize” e impostalo su TRUE. È necessario riavviare Firefox affinché queste impostazioni abbiano effetto.

12. Spostare o rimuovere il pulsante di chiusura della scheda.

Fai clic per sbaglio sul pulsante di chiusura delle schede di Firefox? Puoi spostarli o rimuoverli, sempre tramite about: config. Modifica la preferenza per “browser.tabs.closeButtons”. Ecco i significati di ogni valore:

  • 0: Visualizza un pulsante di chiusura solo nella scheda attiva
  • 1: (impostazione predefinita) Visualizza i pulsanti di chiusura in tutte le schede
  • 2: non visualizzare alcun pulsante di chiusura
  • 3: Visualizza un singolo pulsante di chiusura alla fine della barra delle schede (comportamento di Firefox 1.x)

13. Personalizza il menu della barra degli strumenti

Personalizzare gli elementi visualizzati nella barra degli strumenti di Firefox o nel menu a discesa facendo clic sul menu dell’hamburger in alto a destra e selezionando Personalizza.

15 Trucchi Per Chrome e Firefox Che Dovresti Conoscere

14. Invia a Pocket

Sapevi che Mozilla possiede Pocket, un’app / servizio di lettura? Con un account Pocket, contrassegni letteralmente tutto ciò che trovi online per leggerlo in seguito a tuo piacimento, su qualsiasi dispositivo. Ecco perché vedrai il logo Pocket nella barra degli indirizzi di Firefox. Puoi utilizzare il tuo account Pocket esistente o l’accesso a Firefox. Posiziona l’app Pocket sul tuo telefono o tablet e potrai leggere quegli articoli in seguito.

Non vuoi utilizzare Pocket? Nascondi l’icona: digita about: config nella barra degli indirizzi, cerca la voce browser.pocket.enabled e impostala su False.

15. Cattura Schermata in Firefox

Accedi al comando Cattura Schermata facendo clic con il pulsante destro del mouse in un punto qualsiasi di una pagina Web o facendo clic sul menu “Azioni Pagina” (i 3 puntini orizzontali) accanto alla barra degli indirizzi. La funzione può scattare una foto di ciò che è sulla pagina. Non è possibile acquisire nulla al di fuori della finestra del browser (nemmeno le barre degli strumenti o i menu ). Detto questo, è super pratico.

Quando lo attivi, sposta il cursore e evidenzia la parte della pagina che vuoi acquisire, oppure puoi trascinare il cursore per selezionare a piacere quello che desideri screenshottare, anche scorrendo in giù all’interno di pagine lunghe. Verrà visualizzato un menu per semplificare l’acquisizione della pagina intera o solo di ciò che è visibile. Qualunque cosa selezioni può essere copiata negli appunti o scaricata come file PNG. Se fai clic su Salva, vieni indirizzato a una pagina dove puoi modificare l’immagine, ritagliarla, evidenziare cose, ecc.

Stranamente, non sono disponibili tasti di scelta rapida per la funzione screenshot, né fa parte della personalizzazione della barra degli strumenti.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.