Icloud: Il tuo Pc in remoto. Sistema operativo che gira online

4
761

Tantissime volte Nuove Notizie vi ha parlato di varie applicazioni online. Il mio pensiero però andava sempre alla possibilità di gestire non un singolo programma ma un intero sistema operativo direttamente online. Non ci crederete ma ora è realtà. Si chiama Icloud ed è un servizio gratuito che ti permette di avere un vero e proprio sistema operativo online. Come avere un secondo Pc totalmente personalizzabile per le proprie esigenze in remoto sul web.

Icloud: Il tuo Pc in remoto. Sistema operativo che gira online

Icloud è multilingua tra le quali anche l’italiano. Potete gestire il vostro sistema operativo come su quello di casa, cambiare sfondo installare le tantissime applicazioni che vi vengono messe a disposizione, guardare video con il loro player, inviare e-mail e tutto quello che fate normalmente con il vostro Pc. La comodità è che Icloud e un Pc che avete a disposizione in qualsiasi parte del mondo senza portarvi dietro l’hardware…





Potete lavorare sul vostro “Pc online” dal lavoro o da un internet point, e devo aggiungere anche che il sistema operativo virtuale di Icloud non è niente male. Questo servizio vi mette a disposizione ben 3 Gb di hard disk e se volete altro spazio aggiuntivo lo potete comperare. Per utilizzare Icloud occorre una piccola e gratuita registrazione dopo la quale siete subito operativi per poter iniziare a lavorare sul vostro computer online. Non mi resta che darvi il link a Icloud.

Alcuni screenshot dell’interfaccia che troverete in Icloud

icloud computer online

icloud sistema operativo online

icloud Pc virtuale

4 COMMENTI

  1. Ciao Cocker, purtroppo per il momento no ma loro ti forniscono tantissimi software da poter installre che coprono tutte le principali esigenze, dalla grafica alla musica dal divertimento al lavoro di documenti ecc… Sicuramente un sistema operativo da provare…

  2. Ciao, ormai il cloud è il futuro e cominceranno ad uscirne tanti si sistemi operativi di questo tipo. Certo non poter mettere le proprie app è un problema ma c’è da dire che sono sistemi ancora immaturi. Lo proverò di sicuro in attesa di ulteriori sviluppi. Grazie per la notizia.
    valerio

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.