I vantaggi di un CMS Open Source rispetto a un CMS proprietario

0
1357

La scelta di un sistema di gestione dei contenuti (in inglese “CMS” cioè “Content Management System”) è forse la decisione più importante quando si decide di realizzare un sito, o quando si contatta un’agenzia web o un Professionista del settore per farsi sviluppare il sito della propria attività.

Gli ultimi anni sono stati un periodo maturo per il settore dei CMS, e la tendenza è in crescita: gli e-commerce sono in aumento perché semplicemente sempre più persone acquistano online rispetto al passato, mentre il blog e i siti di informazione (come Nuove Notizie) continuano ad essere una tipologia di sito molto importante e rimane uno dei modi più popolari per condividere informazioni sul web.

I vantaggi di un CMS Opern Source rispetto a un CMS proprietario

Di pari passo a questo interesse, gli web-designer, gli sviluppatori e le web agency, hanno continuato a creare, condividere e migliorare le loro competenze allo scopo di soddisfare le richieste di coloro che vogliono affermarsi sulla rete.

Per questo motivo, utilizzando una metafora marinara, se si desidera navigare nelle acque agitate del web, si avrà bisogno di una barca che sia in grado di affrontare qualsiasi sfida: e la nostra barca sarà appunto il CMS che sceglieremo.

Il mondo dei CMS è molto ampio e variegato, ma una prima distinzione importante da fare è quella tra CMS “Open Source” e quelli “Proprietari” o “Tailor Made”. I primi sono elaborati in genere da comunità di sviluppatori e il codice sorgente è “Open” cioè è possibile utilizzarlo senza dover corrispondere una somma in denaro ed possibile apportare modifiche al codice sorgente. I secondi sono spesso realizzati da aziende che tengono gelosamente segreto il codice sorgente e il sistema viene creato o modificato su misura per le necessità del cliente.

Sebbene ci siano buoni e cattivi esempi per entrambe le tipologie, rifletteremo e cercheremo di capire perché l’open source sia, nella maggioranza dei casi, l’opzione migliore.

CMS Proprietario

Il CMS proprietario è vincolante in quanto la modifica dei parametri del sistema, una volta impostati, non è così semplice, e cambiare alcuni aspetti, nell’evenienza in cui le esigenze varino, non è cosa da poco. Pertanto limita anche il grado di personalizzazione: il motivo è che il CMS proprietario ha un certo tipo di caratteristiche, e viene pensato per fare determinate cose e solo quelle. Le modifiche, in caso sia possibile farle, sono molto costose e richiedono molto tempo.

Questa tipologia di CMS lega fortemente all’azienda che lo ha sviluppato, e tutte le volte che se ne ha bisogno ci si deve rivolgere, in ogni caso, solo ai creatori di quel sistema. Inoltre i controlli sulla sicurezza di tale sistema richiedono un budget elevato. In quanto sistemi chiusi, nessun altro sviluppatore può avere accesso ad esso e quindi per testarlo è necessario molto tempo per i controlli e molti soldi.

Stessa cosa per l’aggiunta di nuove funzionalità: se dopo un po’ il sito o l’e-commerce che si è fatto sviluppare con un CMS proprietario registra dei buoni risultati, vi sarà sicuramente la volontà di crescere e fare ancora meglio. Così il passo successivo sarà quello di chiedere appunto nuove caratteristiche al proprio sito, così da estendere e aumentare i risultati. In un CMS proprietario, tuttavia, le estensioni sono molto complesse da realizzare e avranno dei costi aggiuntivi e lunghi tempi di realizzazione.

Inoltre, un CMS personalizzato non sempre è indice di qualità per il fatto che lo si paga molto. Rispetto a quelli Open Source, dove i feedback e i commenti della comunità contribuiscono a migliorare continuamente questi sistemi, un CMS “Tailor Made” sconta il fatto di essere blindato, e l’unica speranza è che il prodotto che si è commissionato, sia di buona fattura e rispecchi le nostre aspettative.

Infine un CMS proprietario è molto, molto costoso. Non è una questione solo di estensioni o di controlli di sicurezza, ma riguarda l’esclusività, cioè il fatto che venga sviluppato un prodotto che non esiste ancora sul mercato e che ha delle funzionalità specifiche e tagliate su misura del committente. Tuttavia, in molti casi, ciò non avviene e il CMS proprietario diventa molto simile, per funzionalità e caratteristiche, ai rispettivi colleghi Open Source.

CMS Open Source

Rispetto al CMS proprietario, un CMS Open Source non è vincolante. Anche se tale CMS viene inizialmente elaborato da un gruppo di sviluppatori, in realtà è aperto alle modifiche. Pertanto ogni volta che si pone un problema o una falla nel sistema, essa viene prontamente risolta dall’estesa comunità di sviluppatori in tutto il mondo. Da questo ne discende che la piattaforma Open Source è dinamica e altamente personalizzabile. Dato che è aperta esistono continui contributi, nuovi aggiornamenti, nuove idee che in tempi brevi, portano a un miglioramento del CMS.

Con tale sistema molti sviluppatori lavorano su nuovi moduli e plug-in compatibili con il sito o l’e-commerce in modo da estenderne le funzionalità, mentre i progettisti offrono continuamente nuovi modelli e template grafici adatti a qualsiasi esigenza.

Il fatto di essere Open Source comporta anche un grado di sicurezza molto più alto, perché molti sviluppatori e progettisti saranno in grado di analizzare e testare il software alla ricerca di difetti o falle. Il vantaggio è che si potrà sfruttare questi controlli di sicurezza grazie ai continui aggiornamenti del sistema e delle sue estensioni.

I vantaggi di un CMS Opern Source rispetto a un CMS proprietario

Infine i sistemi Open Source sono scalabili e flessibili. Estendere le funzionalità è molto semplice e ogni modulo è perfettamente compatibile con gli altri e con il sistema stesso. La qualità dei CMS Open Source sta in questo: l’esame continuo e i controlli della comunità di sviluppatori riduce al minimo le possibilità di errori e di falle e contribuisce a renderlo un prodotto migliore sotto tutti i punti di vista.

L’unico svantaggio potrebbe essere rappresentato da una curva d’apprendimento più alta e alcune configurazioni più complesse rispetto a un CMS Proprietario. Un CMS open source può confondere l’utente, ma in molti casi se ci si affida a un professionista o a un’agenzia web tale problema non si pone.

SmartWebSeo per esempio è una Web Agency Milano che offre molteplici servizi sul web e sarà in grado di fornirvi una consulenza adeguata e professionale per la scelta del CMS Open Source.

Se abitate in Lombardia, SmartWebSeo propone inoltre servizi di realizzazione siti web Milano, ma anche il posizionamento sui motori di ricerca e la realizzazione di contenuti editoriali.

Su quest’ultimo aspetto è interessante notare che grazie all’impiego di copywriter specializzati, l’azienda è in grado di offrirvi contenuti editoriali di qualità che vi permetteranno di aumentare il coinvolgimento dell’utente con maggiori tempi di permanenza sul sito e tassi di conversione aumentati.

Inoltre realizzano progetti grafici, e offrono servizi di sicurezza pro attiva annessi al sito (con l’ottimizzazione del file “htaccess” per garantire maggiore velocità). SmartWebSeo propone a 360 gradi servizi in grado di aumentare ed estendere i risultati di qualsiasi sito con CMS Open Source.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.