Come scegliere il monitor migliore per il proprio PC

0
229

Pubblicità

Chi di voi ha mai pensato: “basta che il monitor mi faccia vedere bene le immagini e sono soddisfatto, perché spendere soldi in più per certe caratteristiche?

Ho sempre avuto quest’ idea e non ho mai pensato ad apportare delle migliorie al computer, fino a quando il mio vecchio monitor ha deciso di abbandonarmi. Ho scelto quindi di testare queste nuove tecnologie sulla mia pelle e si è rivelata una delle scelte migliori che potessi fare.
Molto spesso, chi cerca dei componenti per assemblare il proprio pc mette in secondo piano il
monitor.

Come scegliere il monitor migliore per il proprio PC

Il monitor è uno dei più importanti componenti del proprio computer. Se scelto in maniera appropriata e che si adatti alle proprie esigenze può notevolmente cambiare, in positivo, le sessioni al pc. Per capire quale sia la tipologia dei monitor più adatti alle vostre esigenze, bisogna sapere precisamente per cosa lo utilizzerete.

Volete utilizzarlo per giocare o per guardare dei film? Vi piacerebbe usarlo per fare dei lavori grafici?

Ovviamente gli utilizzi che si possono fare con il proprio pc sono infiniti, ma qui sotto verranno spiegate e approfondite le caratteristiche più importanti per scegliere il monitor più adatto a voi.

Grandezza e risoluzione

Se pensate che avere il monitor più grande sia sempre una caratteristica positiva vi sbagliate. Bisogna sempre considerare vari fattori personali che dipendono dalla postazione in cui utilizzerete il computer. Dovrete considerare la distanza che è presente tra voi e il monitor, ed eventuali oggetti che possano restringere lo spazio a disposizione. Se ad esempio vorreste utilizzare il monitor per giocare al multiplayer dei videogiochi, uno di 32 pollici risulterà meno efficace rispetto a un monitor più piccolo. Normalmente si consiglia una grandezza che va dai 21 pollici ai 27 pollici.

Oltre alla grandezza di un monitor bisogna considerare la risoluzione di quest’ultimo. Normalmente la risoluzione standard di un monitor è quella del full-HD(1920x1080px) ma si può puntare a una maggiore come il 2k(2560x1440px) o il più conosciuto 4k (3840x2160px). Ovviamente per sostenere risoluzioni maggiori bisognerà avere un pc che riesca a supportare queste specifiche.

Nota bene: il rapporto d’aspetto (display ratio) normalmente è quello di 16:9, con il passare del tempo sono apparsi sul mercato monitor con rapporti d’aspetto diversi da quelli standard come il 21:9 o 16:10. Bisogna sapere che questi particolari monitor offrono, oltre ai normali pixel appartenenti alla loro risoluzione, dei pixel aggiuntivi in verticale o orizzontale. Possono essere molto comodi per chi spende lunghi tempi a fare ricerca sul web o a scrivere.

Tipo di pannello

Il pannello di un monitor rappresenta la tecnologia che viene utilizzata per riprodurre le immagini. I tipi di pannelli più utilizzati nel mercato sono i pannelli: TN(Twisted Nematic),VA(Vertical Alignment) e IPS(In- Plane switching)

  • Pannelli TN: ottimi tempi di risposta ed economici. Ideale per chi vuole usarlo per il gaming. I pannelli TN sono i monitor più comuni e utilizzati, specialmente nell’ambito dei videogame. I punti di forza di questi pannelli sono il tempo di risposta, il refresh rate/frequenza di aggiornamento e il prezzo economico. Quasi sicuramente il monitor che state utilizzando adesso è un pannello TN, se non viene specificato.


    Il difetto di questi monitor è quello di non riprodurre fedelmente i colori rispetto a quelli con i pannelli IPS e VA, presentano una varietà di colori inferiore. Un altro punto negativo, è che cambiando l’angolo di visione i colori delle immagini non vengono viste in maniera adeguata. Ovviamente questo può risultare un problema poco rilevante se utilizzerete il computer stando di fronte a esso.
  • Pannelli VA: alto livello qualità immagine, migliore contrasto e buon rapporto qualità prezzo. I pannelli VA sono ottimi per il rapporto qualità prezzo. Offrono un colore decisamente più preciso dei pannelli TN, inoltre il loro angolo di visione è nettamente maggiore. La caratteristica dei pannelli VA è il fatto di possedere il migliore contrasto rispetto agli altri tipi di pannelli. Il contrasto aiuta a migliorare la qualità dell’immagine riprodotta in un monitor.
    L’unica nota negativa per i monitor con pannello VA è quello di avere lunghi tempi di risposta. Caratteristica molto importante per chi vorrebbe utilizzare il proprio pc per giocare.
  • Pannelli IPS: enorme varietà di colori, ottimi tempi di risposta e migliore qualità immagine. La soluzione per ogni necessità. I pannelli IPS sono una delle ultime tecnologie utilizzate per i monitor. Sono stati progettati appositamente per prendere i punti di forza dei pannelli TN escludendo i loro punti deboli. L’angolo di visione e i colori sono nettamente superiori ai pannelli TN e VA. Un’altra caratteristica che distingue i monitor IPS dagli altri è la possibilità di riprodurre un’ampia gamma di sfumature di colore. Riguardo all’angolo di visione bisogna sottolineare che le immagini riprodotte sul monitor saranno chiaramente visibili da ogni punto della propria stanza. Si presenta come un’ottima scelta per chi volesse utilizzarlo per fare grafica. I monitor IPS prendono dai pannelli TN le caratteristiche dei bassi tempi di risposta e un buon refresh rate. Ottimi per chi vuole giocare ai videogames, tuttavia quest’ultimi continuano ad avere risultati tecnici migliori.

Come scegliere il monitor migliore per il proprio PC

Se sapete di dover utilizzare il monitor a 360 gradi sfruttando tutte le potenzialità del vostro computer allora i pannelli IPS si presentano come la vostra migliore scelta.

Refresh rate (frequenza di aggiornamento)

La frequenza di aggiornamento è una specifica importante per chi vuole utilizzare il proprio computer per giocare. Ogni monitor riproduce delle immagini(frame) per secondo. Il numero di immagini che può riprodurre il monitor in un secondo determinano la frequenza di aggiornamento. Normalmente ogni monitor, se non specificato, ha un refresh rate di 60hz(che corrisponde allo standard del mercato).

Maggiore è il refresh rate più fluide saranno le immagini che si succederanno durante una sessione di gioco.

Low blue light

La salute prima di tutto! Molti di voi potrebbero non conoscere il problema delle emissioni di luci blu provenienti da qualsiasi display, sono quelle che ci causano problemi agli occhi dopo essere stati per un periodo prolungato a un monitor. Moltissime aziende si sono interessate al problema sviluppando una tecnologia che diminuisca notevolmente l’emissione di queste luci blu, evitando cosi’ il rischio di rovinare o creare fastidio ai nostri occhi (molto consigliata questa tecnologia nella ricerca di un monitor).

Consigliatissima per chi sa di passare molto tempo davanti al computer per lavoro o piacere personale. Per approfondire la tematica delle luci blu consigliamo questo completo ed esaustivo articolo: http://www.progettazioneottica.it/il-rischio-da-luce-blu-dei-led/1382

Tecnologie e altro

Esistono molte altre caratteristiche che possono aiutarci nella scelta del monitor più adatto alle vostre esigenze. Per esempio alcuni monitor possono cambiare l’impostazione delle immagini riprodotte attraverso un menù, per dare il meglio in ogni situazione (modalità: game, film, sport, lettura, ecc.).

Personalmente utilizzo un monitor pannello TN e anche se i colori risultano inferiori agli altri due pannelli descritti, non ho mai avuto da ridire sulla qualità delle immagini che vedo quotidianamente. Sicuramente nel tempo cambierò monitor e opterò per un pannello IPS, trovo molto interessante la sua superiorità nei colori.

Se volete approfondire altre caratteristiche riguardanti i monitor vi invito a leggere questo articolo sui migliori monitor per pc gaming e console.

Si ringrazia Marco di Technophiland per l’articolo informativo

Pubblicità

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here