7 Consigli per prevenire la Piorrea e come curarla

0
991

Secondo una recente indagine statistica dell’ISTAT, pubblicata il 6 luglio del 2015, dal titolo “Il ricorso alle cure Odontoiatriche e la salute dei denti in Italia”, nel 2013 il 37,9% della popolazione italiana (una persona su 3 quindi) si è rivolta a uno studio o a uno specialista odontoiatrico per curare un problema ai proprio denti.

Una delle patologie più comuni che emerge dall’indagine è la Parodontite che comunemente viene chiamata anche Piorrea. Essa colpisce quasi la metà degli italiani dai 30 anni in su e i trattamenti per curare tale malattia sono molto frequenti.

7 Consigli per prevenire la Piorrea e come curarlaLa Piorrea o malattia Parodontale, è un’infezione batterica che infiamma le gengive che circondano la radice del dente. Se non viene curata, porta all’infiammazione dell’osso che sostiene il dente, e la forma grave di questa malattia provoca il movimento dei denti colpiti e l’impossibilità di utilizzarli. A differenza di altre patologie che colpiscono i denti, è caratterizzata dall’assenza di dolore, il che la rende una malattia subdola che, se non curata, può portare anche alla caduta dei denti.

Consigli per la prevenzione della Piorrea

Per evitare o ritardare l’insorgere di questa malattia esistono delle buone pratiche da adottare riassunte in questi punti:

  • Effettuare regolarmente la pulizia dentale in centri specializzati o in studiprofessionali. La frequenza di tali pulizie dovrà essere consigliata dal vostro dentista di fiducia.
  • Usareuno spazzolino morbidoe sostituirloalmeno ognitre o quattro mesi.
  • Considerare l’utilizzo diuno spazzolino elettrico, che può esserepiù efficace nella rimozione dellaplacca e del tartaro.
  • Lavarsi i dentidue volte al giornoo, meglio ancora, dopo ogni pastoo uno spuntino.
  • Utilizzare il filo interdentale tutti i giorni.
  • Utilizzare il collutorio per ridurre la placca tra i denti.
  • Aumentare la pulizia dei denti con un dentifricio medico, e utilizzare ad esempio uno spazzolino interdentale o bastone dentale appositamente progettato per pulire gli spazi fra i denti.

Ma nel caso in cui la Piorrea ci abbia già colpiti? Esistono alcuni rimedi casalinghi che ovviamente non si sostituiscono alle cure di un centro specializzato, ma che possono tuttavia aiutare a potenziare gli effetti di tale cure.

1.  Oil Pulling

Questo metodo consiste in un risciacquo orale praticato con olio di girasole, il cui effetto finale dà molteplici benefici alla salute orale. L’azione principale che l’Oil Pulling svolge è quella di rimuove la placca ed è stato oggetto di molti studi tanto da essere considerato molto efficace. L’unico accorgimento è quello di assicurarsi di utilizzare un olio 100% biologico.

2. Decotto o Infuso di Salvia

Questo è a tutti gli effetti un vecchio rimedio popolare, utilizzato fin dall’antichità per curare gengiviti e malattie gengivali. In pratica si deve far bollire 50 foglie di Salvia fresche in acqua e poi, una volta raffreddato, il suo decotto va utilizzato per effettuare sciacqui e gargarismi più volte al giorno, come se fosse un collutorio. E’ possibile anche fare un infuso di salvia e berlo durante la giornata, in quanto questa pianta ha proprietà antiossidanti e antimicrobiche e contiene anche sostanze anti-infiammatorie.

3. Aglio e Curcuma

L’aglio e la curcuma sono prodotti presenti in natura che hanno eccellenti proprietà antibatteriche e anti-infiammatorie.  Utilizzare spicchi d’aglio sulle gengive irritate, o semplicemente fare una composto di aglio e curcuma da usare come dentifricio può risultare molto efficace. Una volta utilizzato il composto sulle gengive e sui denti per alcuni minuti, risciacquate con acqua.

4 . La pianta di Neem

Questa pianta è utilizzata in India per molti rimedi curativi e per migliorare la salute dentale in quanto presenta proprietà antimicrobiche e antifungine. In farmacia è possibile trovare collutori o dentifrici a base di neem.

7 Consigli per prevenire la Piorrea e come curarla

5. Olio di Senape

Questo metodo è stato utilizzato per centinaia di anni per combattere i problemi derivati da cattiva igiene dentale. Quest’olio è in grado di combattere i batteri presenti nella bocca e guarisce le gengive molto velocemente. Infine riduce anche il dolore oltre ad essere un antimicrobico e antibatterico.

6. Aloe Vera

L’Aloe Vera è un ottimo anti-infiammatorio che è particolarmente utile quando le gengive sono di colore rosso e sono infiammate. In genere è meglio utilizzare il gel presente nei rami dell’Aloe tagliandoli alla base del fusto e poi incidendo il ramo orizzontalmente per tutta la sua lunghezza.

7. Rivolgersi a uno specialista o a una clinica Odontoiatrica

I consigli e l’intervento di uno specialista è fondamentale per risolvere la situazione negativa derivata dalla Parodontite nei suoi diversi livelli di gravità e per evitare che essa si ripresenti.

In Lombardia e in Veneto, Clinica SST, con il loro studio dentistico a Milano, Segrate, Traona (Sondrio), Casale di Scodosia (Padova), sono in grado di aiutare a risolvere ogni problema di Parodontite.

In breve saranno in grado di fornire consigli per la prevenzione, diagnosi e una serie di trattamenti specialistici per risolvere in maniera positiva la malattia parodontale.

Infine, anche se sembra banale e molto abusato, il consiglio di uno stile di vita sano caratterizzato da una dieta equilibrata e ricca di frutta e verdura, da attività fisica e che eviti l’uso di fumo e alcool, rappresenta sempre uno dei modi più efficaci per prevenire l’insorgere di malattie, tra cui anche la Piorrea.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.