Shopper personalizzate in carta, plastica o biodegradabili. Quali scegliere?

0
544

La moda delle shopper personalizzate è esplosa negli ultimi anni. Da un punto di vista marketing utilizzare gadget personalizzati, utili ed originali è senza ombra di dubbio una scelta vincente.  Le persone apprezzano tantissimi i gadget in quanto sono regali che ottengono per il solo fatto di essere clienti di un negozio o di un’attività. Se poi il gadget che ricevono è anche originale e utile come una shopper il valore aumenta sicuramente.
Se si ha sempre a portata di mano una shopper con il logo del negozio è chiaro che la scelta di acquistare in quell’attività essendo stata reiterata nel tempo apparirà come l’opzione più naturale.

Shopper personalizzate in carta, plastica o biodegradabili. Quali scegliere?

Esistono diverse tipologia di shopper personalizzate da poter scegliere. Ci sono modelli di shopper in carta, quelle in plastica e quelle biodegradabili ognuna con aspetti e caratteristiche differenti.

Le tipologie di buste personalizzate

Quelle più economiche sono sicuramente quelle di carta in quanto il loro riutilizzo è limitato nel tempo. Per le attività commerciali potrebbe essere sicuramente una buona scelta considerando che necessitano di grandi quantità per poter soddisfare le loro esigenze di vendita.

Quindi la shopper di carta può essere personalizzata, è possibile stampare loghi, messaggi di testo o immagini accattivanti e può essere usata probabilmente due o tre volte prima che sia rompa. Anche se si tratta si una carta resistente parliamo sempre di carta e quindi come tale è soggetta a facili strappi e rotture.




Se si fa una scelta di tipo ecologico è possibile puntare sulle shopper biodegradabili che sicuramente consentono di salvaguardare l’ambiente ma si rinuncia a qualche dettaglio dal punto di vista estetico e del design. Di solito le shopper biodegradabili sono utilizzate dai negozi non come strategia di marketing visivo ma come messaggio ai propri consumatori di potersi affidare ad un’azienda che tutela l’ambiente.

Infine ci sono le shopper di plastica che sono quelle classiche migliorate da un punto di vista del design da testi e colori che possono rimanere impressi in chi acquista. Rilasciare shopper personalizzate resta una scelta vincente, qualsiasi sia il tipo di materiale di cui si sceglie di realizzarle. L’aspetto importante è che la shopper personalizzata lascia qualcosa al cliente, un segno, qualcosa da ricordare, che si ritrova a riutilizzare anche lontano dal negozio che gliel’ha rilasciata.

Un testo, un’immagine, un colore a volte dicono molto di più di tante altre tipologie di pubblicità.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.