Consigli per lo sgombero del vostro appartamento

1
1061

Spesso ci troviamo nella necessita di sgomberare un appartamento, un’abitazione, un negozio, un ufficio, una cantina o un garage. Ci possono essere molte ragioni: trasferirsi in una casa più piccola o in una nuova già arredata, lascito ereditario di un familiare, riduzione o frazionamento dell’unità immobiliare da una a due, ditta in fallimento, divorzi o separazioni dal coniuge.

Consigli per lo sgombero del vostro appartamento

Quali che siano le vostre motivazioni, vi potrete trovare di fronte a un bel po’ da fare e varie opzioni da considerare. Alcune persone si sforzano di fare tutto da sole magari affidandosi a metodo, pazienza e sudore della fronte, altre fanno leva sull’aiuto di amici e parenti, e altri ancora richiedono l’intervento di ditte specializzate nello sgombero.

Comprendere meglio la questione vi fornirà un valido aiuto per prendere la decisione migliore, perché il periodo in cui avrete a che fare con un appartamento, una cantina o un ufficio da sgomberare, sarà molto stressante sia emotivamente, che fisicamente. Ciò vi potrebbe portare a prendere delle decisioni avventate. Per questo motivo leggete con calma alcuni suggerimenti che vi potrebbero aiutare a superare questa incombenza e a restare più sereni.

1) Fissare obiettivi realistici

Se guardate alle cose da fare nella loro interezza, spesso il compito potrà apparire di un’enormità schiacciante. Sarebbe meglio scomporre i compiti in piccoli obiettivi da portare a termine. Per esempio, pensate a un semplice compito da fare per la camera da letto, come togliere eventuali quadri appesi. Lo scopo è quello di non farsi sovrastare e rimanere motivati. Alla fine avrete fatto qualcosa che non credevate possibile, e se rimane ancora qualcosa da fare e non avete tempo, ci sono sempre le ditte specializzate.

2) Creare una strategia nel catalogare gli oggetti




Se si tratta della casa di un parente, probabilmente vorreste avere del tempo per poter controllare l’esistenza di ricordi preziosi, come per esempio una foto, un ritratto, un abito e così via.  Purtroppo non sempre si ha molto tempo a disposizione, e quindi ci sarà bisogno di una strategia. Ovviamente ognuno di noi ha dei propri metodi per catalogare le cose, per esempio c’è chi fa una tabella con nome dell’oggetto e accanto scrive “si” o “no” se lo vuole tenere o meno. C’è chi invece crea una lista di priorità e attività, o chi appiccica dei post-it colorati in modo diverso per indicare se è da buttare o da recuperare. In ogni caso abbiate sempre cura di custodire eventuali certificati, atti notarili, azionari, estratti conto bancari, titoli, polizze, testamenti e così via.

3) Chiedere aiuto

Spesso nel decidere se una cosa va buttata o tenuta, possiamo essere combattuti. Alcuni oggetti infatti potrebbero avere una connessione emotiva perché sono in grado di riaccendere dei ricordi. Tuttavia se questi oggetti sono molti e non si ha spazio nella propria abitazione, sarà opportuno fare una cernita. Tuttavia non sempre è facile e ci potremmo trovare in una situazione di stallo. Farsi aiutare da qualcuno che magari è più distaccato emotivamente, potrebbe essere un modo per risolvere il problema. Non solo, potrebbe darci anche una mano nel catalogare le cose e nel trasporto di eventuali oggetti ingombranti e pesanti.

4) Controllate attentamente

Consigli per lo sgombero del vostro appartamento

Anche se avete fretta di sgomberare il vostro appartamento, non dimenticate di essere meticolosi. Non si sa mai se in un cassetto sia rimasto l’anello di fidanzamento di vostra nonna o se delle banconote si trovino in un inserto nascosto della giacca che si sta per donare a istituti di beneficienza. Anche se ciò vorrebbe dire dilatare il tempo necessario per lo sgombero, sarete ripagati in caso scopriste cimeli importanti o oggetti sentimentali della vostra famiglia.

5) Considerate anche gli altri familiari

L’ultima cosa che vorreste affrontare dopo lo sgombero dell’abitazione di un parente è una disputa familiare. Prima di vendere o donare qualcosa abbiate cura di avere l’approvazione, anche verbale di eventuali eredi (come fratelli o figli). Se ciò vi aiuta, potete creare delle liste dei desideri di elementi che vorrebbero avere. Infine cercate di fare del vostro meglio per distribuire in modo uniforme gli oggetti in base al valore monetario o emotivo.

6) Vendere prima di donare

Donare piccoli oggetti, come i vestiti, a organismi di beneficenza, è un’azione nobile e va incoraggiata. Tuttavia, in caso di elementi più grandi, è meglio prima sapere il loro valore prima di regalarli: se trovate attrezzature sportive, computer, gioielli, veicoli, strumenti musicali o libri, controllate prima se qualcuno li vorrebbe acquistare, o utilizzate i portali online più famosi di vendita dell’usato. Se nessuno li vuole nulla vi vieterà di donarli tutti.

7) Affidarsi a una ditta specializzata che si occupa di sgomberi di appartamenti


La migliore opzione per sgomberare il vostro immobile con rapidità, con affidabilità e con risparmio di tempo ed energie rimane comunque quella di affidarsi a ditte o società specializzate.

In tutta Italia ne esistono molte, ma se abitate in Lombardia, potete affidarvi a JR Sgomberi, un’azienda specializzata in sgomberi appartamenti Milano che è in grado di portare a termine il lavoro in sole 24 ore. Si tratta di una ditta che ha 15 anni d’esperienza nel settore, con 15000 clienti soddisfatti, e che eseguirà lo sgombero Milano con la massima serietà. Inoltre forniscono servizio gratuito in caso di materiale recuperabile, mentre per altri servizi offrono comunque prezzi onesti e competitivi sul mercato.

Esistono molti modi per effettuare lo sgombero di un immobile, e tutte si concentrano sulla ricerca del modo più veloce e più conveniente per ottenere tale risultato.  Rivolgersi a una ditta specializzata però lo renderà ancora più semplice e veloce.

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.